salta al contenuto

Vademecum PCT per il Professionista ausiliario del Giudice

 

L'art. 16 bis del decreto-legge 18 ottobre 2012, n.179 convertito con la legge di stabilità del 2012 sancisce l'obbligatorietà del deposito telematico degli atti processuali dal 30 giugno 2014

 

L’obbligo ricomprende il deposito degli atti e dei documenti di parte da parte:

1)    dei difensori già costituiti

2)    dei soggetti nominati o delegati dal Giudice

3)    del curatore, del commissario giudiziale, del liquidatore, del commissario liquidatore e del commissario straordinario

 

Tale obbligo si affianca a quello previsto dalla normativa vigente in tema di comunicazioni dei biglietti e delle notifiche di cancelleria.

Dal 15 ottobre 2013, infatti, nei procedimenti civili le comunicazioni e le notificazioni a cura della cancelleria sono da effettuarsi esclusivamente per via telematica anche nei confronti di soggetti diversi dai difensori.

 

In allegato si può scaricare un utile vademecum con tutte le indicazioni utili al professionista ausiliario del Giudice per adeguarsi alle richieste del PCT.

Scarica l’allegato